Sergio Vineis

“Nel piatto metto sempre la mia vita. Non omologata.”

Cucino da quando avevo 23 anni.
Cucino perché amo, perché stimolante ed appagante.
Una passione che soddisfa la mia voglia continua di creatività e manualità.
Mi metto in gioco continuamente.
La mia è una ricerca quotidiana, ma quotidiana davvero. Ogni giorno studio per poter inventare.
La curiosità è il mio motore.

Se fossi una musica?
Il jazz è ciò che meglio rappresenta la mia cucina contemporanea. Un insieme di stili: a volte più organica, a volte più acida, fatta di contrasti e contrari.
Esprimo tra le note del piatto la mia storia personale.

Il Gusto

Il gusto è equilibrio.
Un insieme di toni che portano ad un’armonia.
Percorsi profondi, segnati dalla ricerca di una pulizia assoluta.

Italiano